DesignWood, ecco i vincitori

19052015-IMG_0881 I ragazzi dell’Ipsia di Brugnera, dell’Isis Solari di Tolmezzo e dell’Istituto d’arte Galvani di Cordenons hanno vinto i primi tre premi al concorso DesignWood inserito nel più ampio Progetto MANI, promosso da Confartigianato Udine con il sostegno della Fondazione CRUP e della Cassa di Risparmio del Fvg. In tutto sono stati 57 i gruppi di studenti, provenienti da 9 istituti scolastici delle province di Udine e Pordenone, ad aver partecipato a questo concorso con le loro idee e progetti. Di questi solo 12 hanno realizzato concretamente il complemento d’arredo in legno, alcuni in collaborazione con gli artigiani del territorio, ed infine solo 3 hanno vinto. Soddisfatti i presidenti di Confartigianato Udine Graziano Tilatti, della Fondazione CRUP Lionello D’Agostini, e il direttore generale della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia Fabrizio Pascazio che hanno plaudito, congratulandosi con le istituzioni scolastiche, con gli insegnati e soprattutto con gli studenti, a questo “grande lavoro che rappresenta un eccellente esempio di collaborazione fra mondo della scuola e mondo del lavoro”. DIE_8407 Il primo premio di 1400 euro è stato vinto dal gruppo della classe 4A dell’Ipsia “B. Carniello” di Brugnera composto da Alfonso Mfunu, Paolo Buso, Leonardo Vignotto, coordinato dal prof. Marziantonio Borsetti. Hanno presentato il prototipo “3×3”,una panca contenitore multifunzionale in cedro che cambia ruotando su se stessa. DIE_8326BIl secondo premio di 800 euro è stato assegnato algruppo della classe 4C9 dell’Isis “F. Solari” di Tolmezzo composto da Lisa Rossitti, Cristian Piller Roner, Simone Zatti, coordinato dal prof. Bruno Rossitti. Ha proposto il  prototipo “Burul”, un tavolino da soggiorno con gioco Burul (antico gioco popolare friulano con trottole lanciate a filo). DIE_8436B Il terzo  premio di 500 euro è andato al gruppo della classe 3D dell’Istituto Statale d’Arte “E. Galvani” di Cordenons composto da Giada Vicenzi, Giulio Toffolo, Giorgia Clarotto e Alessandro Trevisanut, coordinato dal prof. Gino Fasan. Hanno presentato il prototipo “Madame Butterfly”, una lampada da soffitto a forma di farfalla. DIE_8352DIE_8382 Da segnalare 2 menzioni speciali per altrettanti prototipi: “Woodfruit”, un portafrutta in legno di castagno realizzato dall’Istituto Statale d’Arte “E. Galvani” di Cordenons, gruppo della classe 4D composto da Luana Della Toffola, Giulia Scalon e Diego Pizzuto, coordinato dalla prof.ssa Donatella Casagrande  e “Listo” una panca espositore realizzato dall’IPSIA di Brugnera, gruppo della classe 4A composto da Simone Moretto, Alessandro Bandiziol, Alessia La Riccia, Gian Lorenzo Mazzon, coordinato dal prof. Marziantonio Borsetti. I premi sono stati consegnati il 19 maggio al museo Etnografico di Udine in occasione del convegno finale della seconda edizione del Progetto MANI durante il quale sono state presentate le attività svolte in questi mesi con l’obiettivo di mettere in relazione il mondo dell’artigianato con quello della scuola.

Lascia una risposta