Concorso Souvenir Makers: votazioni online.

Sono aperte sulla pagina Facebook del progetto MANI le votazioni online del concorso “Souvenir Makers”, promosso da Confartigianato-Imprese Udine e Fondazione Friuli, che permetteranno di assegnare alla foto con più “mi piace” un premio del valore di 200 euro.

Come funziona la votazione?
1) Clicca “mi piace” sulla pagina del progetto MANI (@progettomani), altrimenti i voti alle singole foto non saranno considerati validi
2) Clicca “mi piace” sotto la foto prescelta

La votazione resterà aperta fino alle 18.00 di giovedì 25 maggio. In caso di pari merito, il vincitore del premio verrà stabilito da un’estrazione a sorte effettuata durante le premiazioni di venerdì 26 maggio.

Di seguito le foto e la descrizione dei 10 progetti finalisti

  • Progetto ARTE IN CUCINA: set di accessori tessili da cucina (grembiule, presine, canovaccio, tovaglietta e guantone da forno) con decorazioni che richiamano il pavimento musivo della Basilica di Aquileia, in particolare la scena di pesca del mosaico le “storie di Giona” (realizzato dal Liceo Artistico “G. Sello” di Udine, classe 3G Design Moda, gruppo composto da Chiara Amatori, Lisa Foschia, Caterina Ravazzolo, coordinato dalla prof.ssa Tiziana Infanti)DSC_9864

 

  • Progetto BRAČALET MIRAMARE: bracciale rigido da polso in acciaio, il cui design richiama la struttura del Castello di Miramare, proposto nella versione lucida e satinata (realizzato dal Liceo Artistico “E. Galvani” di Cordenons, classe 5D, realizzato dalla studentessa Jessica Moro seguita dal professor Gino Fasan)D5D_1172

 

  • Progetto CANOLÈ: set di gadget in plastica, realizzati con la stampa 3D, che raffigurano parti di alcuni edifici storici del Friuli utilizzabili per scattare delle foto ed anche come portachiavi. Canolè consente al turista di “giocare” con il territorio. Chi lo acquista deve infatti andare a visitare il luogo che l’oggetto rappresenta e completarlo facendo una foto, mettendosi nella stessa prospettiva. Il kit è pensato per essere venduto in una scatola con diversi monumenti, ma per rendere più bello il gioco il cofanetto sarà incompleto presentandosi privo di un elemento che sarà sostituito dal Jolly: la città di Palmanova vista dall’alto. Chi acquisterà il cofanetto dovrà andare a “recuperare” il monumento mancante. In questo modo il turista in visita a Udine che acquisterà il cofanetto, non troverà il gadget di Trieste che sarà sostituito da Palmanova. Recandosi a Trieste potrà recuperare l’oggetto mancante e scattare la foto (realizzato dallo IAL di Pordenone, Scuola di Artigianato Digitale classe 2° 3D, gruppo composto da Nicola Cella, Andrea Da Prat, Filippo Mariani coordinato dal professor Nicola Benedet)D5D_1774

 

  • Progetto CLÂF: set di tre chiavette usb in legno di frassino che riprendono le forme di alcuni monumenti friulani come la pianta di Villa Manin di Passariano, il Tempio Mariano di Monte Grisa a Trieste e la pianta della Basilica di Santa Maria Assunta ad Aquileia (realizzato dal Liceo Artistico “E. Galvani” di Cordenons, classe 5D, realizzato dalla studentessa Giorgia Clarotto seguita dal professor Gino Fasan)DSC_9807
  • Progetto CRICHERCOCULIS: schiaccianoci arcaico personalizzato con scritte in friulano e proverbi. La confezione è composta da un sasso rotondeggiante (che può essere raccolto dal turista e decorato a piacimento), una tavoletta quadrata, una dozzina di noci, il tutto racchiuso in un tovagliolo fermato con una molletta e un bastoncino in legno (realizzato dall’ISIS “B. Carniello” di Brugnera, classe 5B, gruppo composto da Monica Viel e Irene Bonazza, coordinato dal prof. Mariantonio Borsetti).DSC_9831

 

  • Progetto FREEUL: gadget, realizzato con la stampa 3D, che ripropone la forma del Friuli Venezia Giulia utilizzabile come apri bottiglie e portachiavi (realizzato dallo IAL di Pordenone, Scuola di Artigianato Digitale classe 1° 3D, gruppo composto da Christian Fucini, Arbi Nuredini, Kevin Rukaj coordinato dal professor Nicola Benedet)
    DSC_9847

 

  • Progetto FRIULTOUR: modellini di varie attrazioni del Friuli (Ponte del Diavolo a Cividale, Basilica di San Giusto a Trieste, Basilica di Santa Maria Assunta ad Aquiliea) realizzati con la stampa 3D, con codice QR integrato che permette di collegarsi ad una piattaforma online in responsive appositamente creata con contenuti ed informazioni turistiche (realizzato dall’ISIS “A. Malignani”, sede di San Giovanni al Natisone, classe 3 leFP, gruppo composto da Simone Noselli e Nicola Marussi, coordinato dal professor Dario Del Zotto)DSC_9802

 

  • Progetto M-A-N-D-I: set di gioielli “dialettali”, ricavati convertendo le onde sonore di alcune parole della lingua friulana. Questi oggetti, realizzati con la stampa 3D, possono essere utilizzati come orecchini o ciondoli e sono anche delle trottole (realizzato dallo IAL di Pordenone, Scuola di Artigianato Digitale classe 1° 3D, gruppo composto da Milena Busi, Mikele Jera, Ali Yamini, coordinato dal professor Nicola Benedet)
    DSC_9839

 

  • Progetto NOVASTELLA: coppia di t-shirt che valorizza la pianta della città stellata di Palmanova. La prima proposta prevede che il completamento del disegno sia ottenuto dall’accostamento di due t-shirt, mentre nella seconda il simbolo della stella viene rappresentata in nove tempi in senso orario. (realizzato dal Liceo Artistico “G. Sello” di Udine, classe 3G Design Moda, gruppo composto da Alessia Casasola e Vania Dai e coordinato dalla prof.ssa Tiziana Infanti)DSC_9853

 

  • Progetto PUZZLE: tagliere che nasce dalla geometrizzazione della forma della cartina del Friuli-Venezia Giulia. Il tagliere in legno può diventare un piatto da portata che accoglie un bicchiere nella parte cava. (realizzato dal Liceo Artistico “E. Galvani” di Cordenons, classe 5D, realizzato dalla studentessa Anna Ceschin seguita dal professor Gino Fasan)D5D_1813

 

Lascia una risposta